Acquista adesso

I benefici del tè sono davvero moltissimi, è innegabile… sono sempre più numerosi gli studi che si interessano a questo elisir, in particolare ad una sua componente specifica: l’EGCG (Epigallocatechina gallato).

Alcuni studi condotti dall’Università del Kansas, hanno evidenziato come tale catechina sia almeno 100 volte più efficace della ben più nota vitamina C e 25 volte migliore della vitamina E nel compito di proteggere le cellule e il materiale genetico in esse contenuto (DNA) da danni in qualche modo connessi con patologie di natura cancerogena, cardiovascolari e altre malattie in grado di compromettere la vita dell’individuo.

 

Le proprietà antiossidanti: in tutti i tipi di tè

Un altro vantaggio del tè verde rispetto alla vitamina E è che tutti gli antiossidanti provenienti dal verde elisir riescono, se introdotti in quantità eccessiva, ad essere espulsi dall’organismo, che invece si limita ad assorbire e trattenere (anche a livelli dannosi) tutte quelle vitamine che, come in questo caso la E, si sciolgono nei grassi. E non solo: i suoi antiossidanti sono risultati essere doppiamente benefici rispetto a quelli del vino rosso (in particolare al resveratolo). In ogni caso, è bene specificare che i preziosi antiossidanti non sono presenti, come molti ancora credono, esclusivamente nel tè verde (che comunque ne resta il maggior detentore), ma in tutte le tipologie di tè, da quello nero agli oolong, pu erh e bianchi, anche se bisogna ancora precisarne le rispettive quantità. Uno dei suoi benefici è proprio la capacità di proteggere le cellule dal fisiologico (ma dannoso) processo chiamato “stress ossidativo”, la cui causa principale va ricercata nei radicali liberi, sostanze in grado di danneggiare le cellule corporee e identificate tra i principali responsabili del lento deterioramento che conduce a patologie cardiovascolari e cancerogene. Sembra, tra l’altro, che i benefici poteri ossidativi non perdano la loro efficacia con la semplice aggiunta di latte alla bevanda, infatti tali sostanze sarebbero rilasciate durante i primi minuti di infusione.

Sarà per tutti questi motivi che alcuni ricercatori si sono spinti a dire che “Bere tè è più salubre che bere semplicemente acqua”.

Alla luce di tutti questi dati, possiamo davvero affermare che bere tè (e in particolare tè verde) è una delle migliori azioni che possiamo fare per la nostra salute… E se viene spontaneo chiedersi il motivo per cui popoli come quello cinese o giapponese risultino tra i più longevi al mondo… beh, a quanto pare il segreto è racchiuso in una semplice foglia di Camellia Sinensis: bevono molto tè!  

Acquista adesso

Vai all'inizio della pagina